CUBO MAGICO DI RUBIK
IN RILIEVO TATTILE.

 

 

Immagine del cubo visto dall'alto e si vedono tre faccie, quella verde, quella gialla e quella rossa.

 

Immagine delle 6 faccie del cubo, in cui si apprezzano i vari rilievi, esse sono affiancate a 2 a 2, in alto da sinistra, la verde e la gialla, sotto la rossa e la blu e infine sotto l'arancione e la bianca.

 

 

Si tratta del famosissimo cubo magico, di Rubik, 3 x 3, nella versione con colori e sequenza originale. Grazie ai diversi rilievi tattili i disabili visivi possono giocare con questo storico e intelligente rompicapo e cercare di portare a termine la risoluzione arrivando ad avere tutte e 6 le facce aventi il medesimo rilievo tattile e di conseguenza colore.
Il rompicapo è costituito da un cubo le cui 6 facce, di colori diversi, sono composte da altre 9 più piccole facce. Un meccanismo centrale, l'anima del cubo, tiene assieme e permette il movimento di 26 cubetti, i quali per l'appunto compongono il cubo.
Questa versione sulle facce colorate riporta diversi rilievi tattili:
- faccia verde, quadrati pieni,
- faccia gialla, cerchi pieni,
- faccia rossa, stelle con solo contorni,
- faccia blu, quadrati con solo contorni,
- faccia arancione, cerchi con solo contorni,
- faccia bianca, senza rilievi.
Il cubo è di plastica colorata, non ha adesivi, e i rilievi tattili sono stati creati e applicati con una resina trasparente che si salda in maniera definitiva con la plastica.

Dimensioni: 5,7 x 7,7 x 5,7 cm.
Peso: 76 g.

Buon divertimento!...Intelligente!

N.B. Di seguito, dopo codice e prezzo, la storia del cubo...


CODICE CATALOGO: L24.

COSTO:
€ 26,00 iva al 4% inclusa.
€ 30,50 iva al 22% inclusa.


 

Di seguito la storia del cubo.
Il cubo di Rubik o cubo magico, (Rubik-kocka in ungherese), è un celebre poliedro magico 3D inventato dal professore di architettura e scultore ungherese Erno Rubik nel 1974.
Chiamato originariamente Magic Cube, (Cubo magico), dal suo inventore, nel 1980 il rompicapo fu rinominato Rubik's Cube, (Cubo di Rubik), dalla Ideal, che lo mise in commercio grazie all'uomo d'affari Tibor Laczi e al fondatore di Seven Towns Tom Kremer. Nello stesso anno vinse un premio speciale dalla giuria dello Spiel des Jahres in Germania, unico solitario premiato nella storia del premio.
Al gennaio 2009 ne erano stati venduti nel mondo complessivamente 350 milioni, rendendo il cubo di Rubik il puzzle più venduto al mondo. È considerato da molti il giocattolo più venduto della storia.
Su un classico cubo di Rubik, ognuna delle sei facce è ricoperta da nove adesivi, ognuno dei quali presenta un particolare colore: bianco, giallo, rosso, verde, blu e arancione. Nei modelli attualmente sul mercato, generalmente il bianco è opposto al giallo, il rosso all'arancione, e il verde al blu; il bianco, il blu e il rosso sono ordinati in senso orario attorno al corrispettivo angolo del cubo. Nei primi cubi messi in commercio, la posizione dei colori variava da un cubo all'altro. Un meccanismo interno permette alle facce di ruotare in modo indipendente, così da mescolare i colori del cubo. Per risolvere il rompicapo, ogni faccia deve mostrare un solo colore. Rompicapi simili sono stati sviluppati nel tempo, con differenti dimensioni, colori, facce e adesivi, non tutti realizzati da Rubik.
Nonostante il cubo di Rubik abbia raggiunto il picco della sua popolarità all'inizio degli anni '80, è ancora largamente noto e utilizzato. Molti speedcuber continuano a confrontarsi in gare internazionali nel tentativo di risolvere il cubo di Rubik e altri twisty puzzle nel tempo minore possibile e in varie categorie. Dal 2003, la World Cube Association, l'associazione internazionale che amministra il mondo del cubo di Rubik, ha organizzato e regolamentato tornei e gare in tutto il mondo, registrando i record nelle varie categorie.

Link per approfondimenti
sul cubo magico.